giovedì 26 dicembre 2019

Ricevitore SDR RSPdx

Sotto l'albero di Natale quest'anno ho trovato l'ultimo nato di SDRPlay: il ricevitore SDR RSPdx.
L'ho scartato con qualche giorno di anticipo sapendo che per Natale e Santo Stefano non avrei potuto dedicare abbastanza tempo alla radio a causa di pranzi, cene e parenti.
Dopo aver scaricato il software gratuito di SDRplay (SDRUno), ho collegato il ricevitore al computer, i driver si sono istallati automaticamente nel giro di pochi secondi e il ricevitore è stato pronto all'uso nell'arco di pochi minuti.
La prima idea è stata quella di fare un confronto ad armi pari con l'Airspy HF+, ricevitore SDR di cui sono estremamente soddisfatto.
Il computer (un HP con Core I5 vpro) non regge l'uso contemporaneo di due ricevitori e due software di decodifica in contemporanea, quindi ho collegato l'Airspy HF+ ad un secondo computer.
Per entrambi ho usato il software SDRuno: in versione 1.33 per RSPdx e in versione ExTIO per Airspy HF+.
SDRplay scrive sulla homepage che il software non richiede taratura e calibrazione per i propri ricevitori in quanto il programma è calibrato accuratamente per gli apparati della casa produttrice.
In effetti lanciati i programmi sui due computer il programma con RSPdx fornisce valori di rumore di fondo e valori di s-meter uguali a quelli del Kenwood TS 940S collegato alla stessa antenna dell'RSPdx.
Per Airspy invece non è cosi: ho dovuto assegnare un valore di - 15dB alla calibrazione dello s-meter per avere una lettura allo s-meter comparabile con quello di RSPdx e del Kenwood TS940S. I valori in dBm sullo spettro del software con Airspy non sono calibrabili.
Pertanto: il rumore di fondo per AirspyHF+ si attesta su valori molto piu elevati in dBm però il rapporto fra segnale e rumore rimane identico fra i due ricevitori, come si può vedere dalle due seguenti.
Nell'immagine superiore il fondo stà a circa -80dBm per Airspy  mentre - nell'immagine inferiore - è a -101dBm per RSPdx, parimenti il segnale a 8410 kHz per AirspyHF+ è a -55dBm (25dBm sopra al rumore di fondo) e a -74 dBm per RSPdx (quindi ancora 25dBm sopra al rumore di fondo).
Quindi a pari antenna i due ricevitori ricevono rumore e segnale con un rapporto identico.



Nelle giornate (e nottate) seguenti ho lasciato i due ricevitori in ascolto sulle frequenze DSC di 8414.5 kHz e 2187.5 kHz, spottando gli ascolti su YaDD net.
Nella sezione RX rate di YaDD Net, è possibile vedere gli spot inviati da ciascun ricevitore nell'arco temporale di un'ora e il risultato è stato come da aspettativa: i due ricevitori hanno inviato lo stesso numero di spot x ora di ascolto.


Le mappe con gli ascolti mostrano le stesse stazioni ricevute per entrambi i ricevitori, con qualche piccola differenza dovuta al fatto che il computer con Airspy è andato in crash alle 5:40 UTC mentre quello con RSPdx ha continuato a funzionare correttamente; in ogni caso le stazioni più lontane sia su 2 MHz che su 8 MHz sono state ricevute da entrambi i ricevitori.
Sopra in bianco/grigio la mappa di RSPdx e sotto, a colori, la mappa di Airspy HF+



Se i due ricevitori in onda corta finiscono alcuni giorni e notti di funzionamento continuo a pari punti, in onda media e in onda lunga l'RSPdx all'ascolto fornisce un segnale più pulito a pari antenna e a pari ampiezza dei filtri di banda. Non so se questo sia dovuto alla modalità HDR (High Dynamic Range) che rappresenta la novità tecnica dell'RSPdx. I costruttori di Airspy HF+ dichiarano una elevata linearità ed un elevato range dinamico anche per il loro prodotto. Nei prossimi giorni proverò a dedicare più tempo nel confronto fra i due ricevitori in MW e LW broadcasting. 
In generale: l'anno scorso avevo ben ricevuto la trasmissione pre-natalizia di SAQ con Airspy e miniwhip PA0RDT, quest'anno ho ripetuto l'ascolto con RSPdx effettuando l'ascolto con una qualità buona, senza fare troppa fatica e con filtro CW non eccessivamente stretto
Ho fatto una notte di ascolto in Navtex a 518 kHz con RSPdx e la mappa del mattino riportava le stesse stazioni che ascolto solitamente con Airspy HF+ per il medesimo servizio Navtex.(Con antenna Miniwhip PA0RDT).
Certo per RSPdx ci sono tre prese per tre antenne differenti (una con BNC da 1 kHz a 200 MHz e due con SMA da 1 kHz a 2 GHz) mentre su Airspy c'è una presa per frequenze basse e una per VHF per cui volendo provare più antenne in HF senza attaccare e staccare connettori l'RSPdx può essere di grande aiuto rispetto all'Airspy HF+.
L'RSPdx inoltre ha un Front Filtering ben organizzato con due filtri passa basso da 500kHz e da 2000 kHz più altri 9 filtri di banda in cui è suddiviso lo spettro di ricezione da 2 MHz a 1 GHz e un filtro High Pass per ricezione sopra ad 1 GHz.
Inoltre la copertura di Airspy HF+ è in due step: da 9 kHz a 31MHz e da 60 MHz a 260Mhz; RSPdx fa da 1 kHz a 2 GHz. Il fatto perche Airspy HF+ ha una banda visibile su spettro di circa 800 kHz non rappresenta per me un problema, tanto solitamente opero con una banda visibile di qualche decina di khz e quasi mai tengo uno spettro con ampiezza superiore ai 500 khz. RSPdx ha la possibilità di vedere fino a 10 Mhz di ampiezza sullo spettro, ma non so quale vantaggio si possa avere da questa visuale ampia.

Dopo giorni di uso intensivo di SDRuno, confermo che secondo me è uno dei migliori software per SDR, la cosa che più mi piace è la possibilità di organizzare il workspace a piacimento a seconda di quello che si vuole vedere sullo schermo...io per le ricezioni in DSC riesco a tenere tutto su un solo schermo come da immagine seguente.







sabato 7 dicembre 2019

Immagini SSTV dalla ISS 145,8 MHz

Nei giorni 4-5-6 Dicembre la ISS ha effettuato delle trasmissioni in SSTV su 145,8MHz
Queste sono le migliori che ho decodificato.

RX: Airspy HF+
Antenna: Sigma scanking 1500 SE






venerdì 25 ottobre 2019

Viaggio in Cina - Tecsun DR-920C

Questa settimana una trasferta lavorativa mi ha portato in Cina. Prima volta per me, ero stato ad Hong Kong ma mai in Cina homeland. Devo dire che Pechino mi ha lasciato una immagina di sé completamente diversa da come mi sarei immaginato, ordinata pulita, moderna, auto in coda nel silenzio senza frastuoni e strombazzate di clackson, non c'era nemmeno la ressa di scooter che avevo documentato dal Vietnam, qua solo scooter elettrici, e biciclette utilizzabili mediante una app  dal telefonino. Anche i pagamenti di qualunque cosa - mezzi pubblici di trasporto inclusi - avvengono a mezzo della stessa App. Purtroppo utilizzabile solo da parte dei cinesi, carte di credito solo nei centri commerciali e negli hotel.
E' una citta molto moderna. Alcune foto.










Come al solito mi sono ricavato una breve parentesi radiofonica quando ho trovato un negozietto con in vendita delle radio Tecsun, tutte ad un prezzo molto più alto rispetto a quello a cui sono acquistabili via internet
Comunque per passare qualche ora serale con radio ho acquistato questa piccola Tecsun DR-920C con cui in Hotel ho potuto sentire varie dalla Korea del nord e una compilation di CNR 1-2-3-4-5-6-...
E' una radiolina discreta, riceve molto, ma ho l'impressione che sbagli la lettura di 5 kHz.
La copertura in onde corte va da 3,9 MHz a 21,85MHz in 10 bande
Come tutte le radio della Tecsun ha un suono chiaro e potente per la dimensione dell'apparato.





venerdì 27 settembre 2019

Decodifica SW Radiogram via WRMI 15770 kHz

Decodifica di SW radiogram nr.119 sulla frequenza di WRMI 15770 kHz.
RX: Belka DSP
Ant: Welbrook ALA 1530 LF



domenica 22 settembre 2019

Prove ricevitore Belka-DSP

Dal momento che il meteo sta cambiando in modo autunnale, questo week end ho deciso di usarlo per i test della mini ricevitore Belka-DSP.
L'ho utilizzato prevalentemente per ascolti in DSC/GMDSS e anche per un po' di FT-8

Ho testato la durata della batteria da carica piena fino a spegnimento dell'apparecchio: è durata 7 ore e 20 minuti, ma senza toccare nulla e senza far accendere l'illuminazione del display, l'ho infatti lasciata a batteria per l'intera notte dalle 22:30 UTC di sabato sera alle 05:50 UTC di domenica mattina orario corrispondente all'ultima decodifica GMDSS di Multipsk poi - probabilmente -si è spenta di li a poco.

Aggiornamento 29 settembre: ho provato ad effettuare la ricarica completa della batteria fino allo spegnimento del led della ricarica che si trova sotto la presa micro USB. Con ricarica completa a spegnimento LED (non ad icona della batteria completamente nera!) la radio è in funzione da circa 12 ore e l'icona della batteria mostra ancora mezza carica,

Ho fatto due ascolti interessanti: la stazione MRCC Chilung di Tawian su 12755 kHz nel pomeriggio di sabato, e CROSS Antilles - Guyane (MRCC Fort de France) su 2187.5 kHz durante la notte, entrambe New Entry per me.

Di seguito gli screenshot.


giovedì 19 settembre 2019

Ricevitore portatile BELKA-DSP

Ad agosto, incuriosito da alcuni post apparsi in un gruppo di discussione a tema radiofonico relativi ad una radiolina portatile denominata Belka-DSP, mi sono documentato ed alla fine ho ordinato l'apparecchietto in questione.
E' costruito in Bielorussia ed è ordinabile da EU1ME (Alex) via e-mail, l'indirizzo si può trovare su QRZ.com.
Oggi, a distanza di un mese esatte, è arrivata la radio.
E' veramente molto piccola, poco meno grande di un pacchetto di sigarette.
Posto le immagini durante l'apertura del pacchetto.


Con la sua antennina telescopica si ricevono già moltissimi segnali anche stando dentro casa, sia sulle frequenze radioamatoriali che sulle frequenze broadcasting. il controllo di sensibilità da 0 al 100% consente comunque di attaccare un'antenna esterna ed evitare eventuali saturazioni, durate l'ascolto serale in banda BC non ho comunque rilevato significativi problemi di saturazione.
La radio viene venduta con copertura 3.5 MHz - 30 MHz, ma in verità scende fino a 1.5 MHz rendendo possibile l'ascolto di un pezzetto di onda media broadcasting e anche la parte di MF con le stazioni costiere.
I menu per accedere ai controlli della radio (volume e sensibilità - modi - slot di memorie) sono tutti accessibili dai pulsanti sulla destra dello schermo, la selezione avviene in varie modalità: o premendo ancora il tasto di accesso al menù o premendo in senso assiale la manopola del VFO che si trova sula lato destro della radio. Per imparare l'uso dei menu è sufficiente leggere le istruzioni e impegnarsi per 5 minuti nel fare pratica.
I modi ricevibili sono CW AM, AM sincrona, LSB, USB.
L'apparato è inoltre dotato di varie combinazioni di filtri dal più largo di 4700 Hz al piu stretto di 2400 Hz, oltre a ciò, anche la soglia inferiore dello spettro audio può essere variata stringendo la banda passante di altri 300 Hz: risulta una banda passante minima di 2.1 kHz per AM - LSB e USB, per il CW l'ampiezza del filtro è di circa 400 Hz con pitch impostabile a 500, 600, 700, 800, 900, 1000 Hz.
Queste sono le pagine accessibili dal menu "mode" (modo e configurazione del filtro di selettività, menu per CW pitch.




Qua di seguito, utilizzando Spectrumlab, ho potuto verificare il funzionamento dei filtri di selettività (dal piu stretto al piu largo).

la parte alta del waterfall è riferita al filtro CW con vari pitch testati.
Il suono in cuffia - o con un buon altoparlante - è pieno e potente. Non si possono usare cuffie con jack mono come è ben scritto nel manuale di istruzioni in inglese che Alex invia per email.




















su Twitter ho postato un breve video relativo alla ricezione di RWM con l'antennina telescopica, effettuata in casa, al seguente link:

video RWM Belka DSP

questo invece un breve video sulla ricezione di radio Marti effettuata in casa con antennina telescopica.

 
Nel tardo pomeriggio di oggi con un equipaggiamento complessivamente "minimal" - nelle dimensioni - (Loop Grahn Spezialantennet, un tavblet e il ricevitore Belka con altoparlante DSP Tecsun) mi sono divertito a dcodificare il fax da GYA - Northwood a 11086 kHz



martedì 20 agosto 2019

eQSL da Charleston Radio International

Ricevuta eQSL da Charleston Radio International in poco più di un mese di attesa.
Grazie ad Harry Richman.